Le isolane

Recensioni editoriali

Le isolane

La voce di chi scrive è discreta e come defilata, accompagna quelle figure spiate, vagheggiate, mitizzate, amate. Le spinge con fatale dolcezza fuori di scena. Lieve e sommessa, abbassa continuamente il suo tono, quasi immedesimata, incorporata in quel brusio inesorabile che allontana e sgretola ogni cosa e ogni immagine: [...].