Cronaca di un suicidio

Recensioni editoriali

Cronaca di un suicidio

Colto, ironico e anche sorprendente: esattamente come lo stile di Biondillo, che è capace di scavare in profondità i suoi personaggi e le loro solitudini evitando i luoghi comuni. Parabole di esistenze normali che spesso sfociano nel dramma rompendo gli equilibri della vita di tutti i giorni.

Racconto kafkiano, stile asciutto, concreto, il sociale che entra disperato, l’impotenza e la rabbia, una sottile malinconia a braccetto per tutta la vicenda.