Recensioni editoriali

Recentemente aggiunti

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

Il respiro delle anime

[...]cresce, sicuramente, lo stile di Paoli, che troviamo più maturo, più pieno e, se possibile, ancora più ironico; cresce la storia, che tiene legato a sé il lettore pagina dopo pagina, che lo costringe a rubare ogni momento buono per leggere anche solo qualche riga.


Nero di mare

Ancora una volta, uno sceneggiatore dei celebri fumetti di Dylan Dog si concede il piacere e lo svago di regalarci un indovinato romanzo thriller a tinte noir. E, giocando in casa, privilegia la raffinata salsa barbaricina pur con godibilissime e bucoliche diversioni banditesche e passaggi continentali.


Piccoli racconti di un'infinita giornata di primavera

Più che ad altri racconti mi viene da paragonarli ai manga di Hokusai, le raccolte di schizzi di vita quotidiana e paesaggi che il pittore giapponese, ritrasse per un periodo della sua vita.


La lunga notte di Adele in cucina

La lunga notte di Adele in cucina è una lunga rimembranza notturna, ma organizzata in tre parti che si ripetono: la narrazione degli eventi che compongono l’autobiografia, le ricette, e gli Interni notte che servono alla protagonista a fare il punto della situazione, mentre spignatta senza sosta.


568 d.c. I Longobardi - Il re solo

[...]Sabina Colloredo restituisce una pagina spessa raccontata nei libri di Storia come un momento oscuro e confuso in maniera fedele ed appassionante, raccontando storie di persone, uomini e donne, che si confrontano, incontrano, scontrano, a volte si uccidono, a volte si amano o scoprono comunque di avere affinità e di sognare le stesse cose.


La distruzione del Tempio

Nella prima parte si racconta la distruzione del Tempio a opera di Tito. Sono pagine di pura, bellissima azione, pare un film di Ridley Scott, che non lesina efferatezze, con scene portentose.


Nabateo lo Scriba

Ziedan intreccia abilmente la personale avventura di Marya con i grandi eventi della storia, in un libro che riesce ad essere anche l’affresco di un’epoca, ancora relativamente poco raccontata in forma di romanzo, e con un ritmo sempre avvincente.


Mediolanum

La storia raccontata dallo scrittore varesino ripercorre la fondazione di Milano e anche le origini di altri luoghi italiani, alcuni dei quali carichi di mistero, come la Chiesa della Gran Madre di Dio a Torino, il Grande Cerchio litico di Sant’Anna in provincia di Como e l’enigmatico Sass de la Preja Buia di Sesto Calende in provincia di Varese.


Tutto è in frantumi e danza

Se la storia dello scrittore pratese è nota dai suoi romanzi, dalla crisi del settore sino alla scomparsa di un mondo artigianale di primo livello – copiato e usurpato in Cina, seguendo proprio le regole della globalizzazione – sono le pagine scritte da Brera che strappano il velo sulla realtà che stiamo vivendo, fatta di tagli, deflazione, spread e debito pubblico.


Uno per tutti

[...] carico di suggestioni cinematografiche e costruito con maestria alternando flash back e tempo presente. Un viaggio nei ricordi comuni dell'infanzia, un cemento che resiste alla feroce economia degli anni che passano.


Mistero siciliano

Parlare di capolavoro è forse azzardato, ma in Mistero siciliano non mancano felici intuizioni e simpatici «siparietti»: si pensi, per esempio, alla storia della creazione della Sicilia. Il fatto poi che Mistero siciliano sia parte di un più vasto progetto editoriale, lascia sperare in ottimi sviluppi.


Baby Blues

Chi non ha un figlio può capire un libro come questo? Forse può capire cosa vuol dire avere un figlio solo leggendo un libro come questo. Poiché la letteratura è capace di creare tunnel sotterranei tra mondi altrimenti non comunicanti.


Sottovento e sopravvento

“Sottovento e sopravvento” è un romanzo singolare, curioso e per certi versi inaspettato, una vera sorpresa a dirla tutta.


Nella perfida terra di Dio

Lasciamo da parte Peckinpah, Tarantino, Faulkner, O’ Connor e compagnia bella ai quali il nostro è stato accostato. Fermiamoci su lui. Su Omar Di Monopoli e sul suo ultimo libro. C’è da riflettere con l’amaro in bocca, c’è da fremere e commuoverci allo stesso tempo e, perché no, anche da divertirci seguendo scene di mirabile impasto e il suono imprevedibile delle parole.


Strade di notte

È interessante notare quanto Gazdanov parli tanto degli altri e poco di se stesso. Difatti, nelle pagine del libro, rari sono i riferimenti al suo passato e anche alla sua vita contemporanea al tempo del racconto della quale si evincono alcuni particolari salienti soltanto in risposta alle rare domande che le sue conoscenze gli porgono.


Briganti!

Di Fiore, si serve di testimonianze, verbali di polizia e diari, portando il lettore al tempo in cui il Sud era nelle mani dei briganti, ma pur sempre gestito da uomini che inseguono un riscatto sociale dalle umiliazioni e da tutte le paturnie subite.


Angelica e le comete

Il romanzo di Fabio Stassi, scritto con una lingua elegante e altamente letteraria, invece è un’altra cosa, un grande omaggio alla letteratura, una sorta di libro devozionale di uno scrittore che ha letto tanto quanto ha vissuto e che ha vissuto grazie ai libri che ha letto, e che con i libri ha cercato di curare le proprie ferite o di alimentare i propri sogni.


Niente tranne il nome

Niente tranne il nome (Garzanti) è un libro opulento in tempo di povertà. Rischia coraggiosamente con un sacco di trame e di sottotrame e non s’incarta mai.


Il giorno della vendetta

[...]una bellissima duologia, che merita ogni singola pagina scritta, che ha il grosso pregio di non limitarsi ad essere una mera opera di fantasia ma che fa anche riflettere su un passato che poi tanto lontano non è, [...].