Recensioni editoriali

Recentemente aggiunti

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

Le vedove di Malabar Hill

E’ un capitolo della storia delle donne e delle difficoltà che hanno dovuto (e che devono) superare in un mondo che appartiene agli uomini. L’ambientazione, poi, soprattutto quella di Bombay che spazia dai quartieri esclusivi alle zone del porto, ha il ‘colore’ giusto che non infastidisce.


Sperando che il mondo mi chiami

Questo romanzo è come un pacco regalo fatto di tanti piccoli strati, da scartare pian piano. Dopo un inizio apparentemente monotono, si susseguono tanti avvenimenti, tristi, allegri e anche felici. Fino alla sorpresa finale. Mai fermarsi alle apparenze.


Addicted

Paolo Roversi torna in libreria con un thriller psicologico che è anche un tributo ad Agatha Christie. L’impressione che ne ricaviamo infatti, è quella di essere finiti dentro un meccanismo perfetto.


La pista di ghiaccio

Bolaño, crea in questo romanzo l’atmosfera di suspense con cenni magistrali, dosando sapientemente preziosi indizi e piste fuorvianti. Allo stesso tempo, intesse le sue storie, autobiografiche, di latinoamericani smarriti nel mondo (... ), di gesti di solidarietà, di amori impossibili o precari.


Rosso veneziano

Un po’ “Vetro” di Giuseppe Furno con il quale condivide le atmosfere umide, grige e nebbiose di una Venezia autunnale/invernale, un po’ “Inferno” di Dan Brown nella tematica della purificazione. Questo è “Rosso Veneziano” di Guido Sgardoli, un thriller dalle tinte noir che tiene incollato il lettore ad una realtà affascinante e sospesa.


La Madonna con il cappotto di pelliccia

Con un linguaggio poetico, vivido e raffinato Sabahattin Ali racconta la storia di un uomo semplice ma infinitamente profondo, rammentandoci che l’apparenza spesso inganna e che l’arte dell’incontro sa essere tanto sublime quanto straziante.


Vicolo dell'Immaginario

Simona Baldelli ha il dono di saper emozionare autenticamente con una scrittura travolgente e dalla cifra raffinata e inconfondibile che definire formidabile è decisamente riduttivo, [...].


La cattiva strada

La cattiva strada è un romanzo sulla rabbia e contro il conformismo, e ricorre a due tipi infallibili (il ragazzo buono ma un po’ selvaggio e la donna amabile ma “immorale”, presto additata come puttana) per trascinare il lettore in una spirale di tifo e dispiacere: (...).


Il Ciclope
Mescalina : Il ciclope (22 Gennaio 2019)

Libro bellissimo, da gustare con calma e riflessione,magari in compagnia di un bicchiere di malvasia in onore di Rumiz, dove ogni pagina rivela qualcosa di unico e magico. Da leggere


La madre sconosciuta

La madre sconosciuta non è esente, dunque, da cliché che rendono alcune situazioni prevedibili, ma che, visto lo stile fluido dell'autrice, la buona caratterizzazione dei personaggi e una storia emotivamente coinvolgente, si perdonano facilmente.


Anime e acciughe
Mangialibri : ANIME E ACCIUGHE (18 Gennaio 2019)

Si potrebbe definirlo un romanzo surreale e probabilmente lo è, ma è talmente intriso di ironia e al contempo trasudante serenità, che l’assurdità della situazione passa in secondo piano, per non dire che proprio scompare.


I giorni dell'abbandono

I giorni dell’abbandono (edito da E/O) affronta dunque, attraverso il ritmo serrato dei brevi capitoli, il disperato tentativo da parte della protagonista di salvaguardare la propria integrità fisica e sentimentale.


La vita inizia quando trovi il libro giusto

Questo libro nasce da una vera idea di bookcrossing delle due autrici, amiche di vecchia data, che per far muovere la lettura hanno iniziato a lasciare romanzi sui tram della loro città.


Snob

Non potevano mancare, in un romanzo di ambientazione così britannica, i riferimenti ai grandi scrittori del passato, da Thackeray a Jane Austen, da Huxley a Waugh, nella creazione di alcuni personaggi (...), nel riadattare frasi famose, nel tono cinico e graffiante, sempre pieno di humour, di chi osserva senza approvare, ma nemmeno disapprovare- così va il mondo (britannico).


L'uomo di fumo

“L’uomo di fumo” di Steven Price sorprenderà il lettore con un’ambientazione impeccabile, dialoghi vividi e personaggi ben costruiti. Un vero e proprio noir in costume, dove gli uomini si dileguano e i fantasmi ritornano. Una lettura da non perdere.


La gabbia di vetro

La ricerca degli indizi parte da un iniziale esercizio mentale e della conseguente ricerca di conferme, in una girandola che porta ad un finale ricco di suspense e dall'evoluzione imprevedibile.


In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo

Roland Schimmelpfennig, oggi paragonato a Brecht, ci regala una parabola del cercare, del morire, del perdersi e del ritrovarsi, sullo sfondo di una Berlino che lentamente si trasforma in una Macondo magica e tetra.


Sogni e favole

Mescolanza stilizzatissima, riuscitissima, calibratissima in cui Trevi trova il suo massimo punto di equilibrio tra bravura e sincerità.


Le nebbie di Avalon - Parte 1

Se le vicende di re Arthur e delle dame che vissero al suo tempo sono notissime, l'autrice aggiunge alle gesta narrate una visione maggiormente realistica della storia, perché ella non solo tratteggia molto bene la psicologia dei suoi personaggi, ma grazie a studi approfonditi riporta con dovizia di particolari molti degli elementi assai cari alla tradizione celtica.


Una stanza piena di gente

Ideale se non volete un romanzo, ma un’esperienza.