Recensioni editoriali

Biografie & Autobiografie / Recentemente aggiunti

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

Un uomo in fuga

David Guss ha anche approfondito l’indagine psicologica su questo giovane ufficiale inglese, che prima della guerra era brillante avvocato e appassionato e capace alpinista: due aspetti che diedero ad Alastair Cram la duttilità mentale e la capacità di restare da solo e badare a se stesso, indispensabili per chi intendesse diventare un “fuggitivo da record”».


Le esplorazioni e le avventure che hanno cambiato la storia

Stefano condensa migliaia di pagine autografe e di biografie postume in una serie di copertine dove il colore, lo spazio e le emozioni saltano agli occhi, così come la storia raccontata e i suoi dettagli.


Confesso che sono stata uccisa

Fiducia, comprensione, empatia. Difficile non scadere nella retorica parlando di due grandi reporter di guerra come loro. Ma le loro storie sono da tenere a mente, tanto più oggi, che le fake news e il clickbaiting rischiano di mangiarsi vivo il giornalismo.


Enrico Fermi. L'ultimo uomo che sapeva tutto

Enrico Fermi è stato senza dubbio uno scienziato straordinario e un uomo discusso e di sicuro carisma la cui biografia, però, sotto diversi punti di vista, in realtà non è mai stata indagata approfonditamente: questo libro, che si avvale di una ricerca accurata, completa la lacuna.


Grande trampoliere smarrito
Flaneri : IL POETA-PUGILE (16 Ottobre 2018)

Edgardo Franzosini, da sempre attirato dalle vite fuori dal comune, ha introdotto Cravan in Italia, curando l’edizione Adelphi e riunendo le molteplici sfaccettature dell’uomo. Quella di Franzosini è una curatela che esibisce testi preziosi e gustosi, non solo la produzione poetica ma anche le lettere che Cravan mandava alle sue amanti.


Ora dimmi di te. Lettera a Matilda

[...]ciò che arriva dritto all’animo del lettore è un forte desiderio di farsi conoscere attraverso la propria voce, facendosi portatore diretto della propria memoria, con il coraggio di chi vuole consegnare il racconto della propria esistenza senza correzioni, nella sua forma più essenziale e veritiera.


Il corsaro nero

La narrazione dei momenti di maggiore azione della sua vita - tra colpi di scena, guerre e sgambetti, che non mancavano di certo fra clan rivali di malavitosi – è ovviamene avvincente come un film.


La tempestosa vita di Capitan Salgari

Grazie anche alla suggestione di una scrittura molto prossima a quella del romanzo, il libro diviene, pagina dopo pagina, una sorta di appassionante corpo a corpo con i misteri di un’opera e le stravaganze di un vita che avrebbero voluto essere e non sono mai riuscite a diventare tutt’uno.


La montagna nuda

In questo libro vibrante e dolente, in cui non mancano le polemiche nei confronti dell'operato di Herrligkoffer, Reinhold Messner ricostruisce, trent'anni dopo, una vicenda che ancora gli brucia dentro come una fiamma sempre accesa: quella del ricordo e del rimpianto.


La montagna scintillante

L’alpinista riscrive l’impresa con rivelazioni sulla spedizione, il ricordo dei compagni, i dettagli e le difficoltà del lento ed emozionante avvicinamento alla vetta e qualche polemica al rientro in Italia. E ci fa così rivivere una delle grandi pagine della storia delle scalate himalayane.


Aua

Rasmussen non è un esploratore che viene da un altro mondo; al contrario, esplora le proprie radici, le proprie origini, la propria memoria interiore. Viaggia sulle distese ghiacciate con i cani da slitta (imparò a domarli da bambino) ma percorre sentieri intimi e profondi. Il suo andare non è indirizzato solo dai punti cardinali; va anche in altre direzioni: torna alla origini; esplora la memoria della sua gente, delle sue tradizioni.


Ci vediamo a Venezia

[...]si tratta di un testo interessante e proponibile alla lettura di ragazzi e ragazze italiani perchè vede al centro una di loro e dunque favorisce ulteriormente l'immedesimazione, sebbene l'esperienza di Pei appaia lontana anni luce, come detto, da quella di un adolescente italiano.


Al canto delle balene

[...]il Nord è una vocazione, un luogo dell’anima. Crede nel Nord, territorio che seleziona le persone:[...]


Da piccola ero Down

Da queste pagine imparerete che: il brutto di avere la sindrome di Down è che il giorno in cui nasci, i tuoi genitori diventano un po’ tristi; il bello è che, dopo quel giorno, non lo saranno mai più.


Il pastore di stambecchi

[...]un antidoto prezioso ai mali di un vivere moderno autocentrato, incattivito, incapace di ascolto e di attenzione autentica per l'altro.


Diario 1999

In definitiva, lo Zeichen degli aneddoti diaristici non appare tanto differente da quello delle raccolte di versi: fascino e limiti sono i medesimi, comune è la misura, e poca differenza fa l’andata a capo, che in questo poeta è sempre scandita dalle articolazioni del concetto, più che da necessità ritmico-metriche.


Il cuore a due cilindri

Il tutto affrontato con uno stile fresco, semplice, diretto, ironico, che rende la lettura piacevole e scanzonata, a metà strada tra un saggio dalle connotazioni autobiografiche e un romanzo d’avventura.


A casa di Jane Austen

Il libro ideale per chi ama la scrittrice inglese e desidera approfondire la conoscenza sulla sua vita privata, le vicende e le vicissitudini che l’hanno scandita.


Karl Marx dal barbiere

Il Marx di cui non si parla mai, non il filosofo ma l’uomo nella sua dimensione privata.


Al canto delle balene

Condividendo la quotidianità della gente del posto, compresi coloro che ancora vivono cacciando balene a bordo dei propri kayak, Maggiari ci permette di sbirciare nel sorprendente mondo della Groenlandia: gli animali, gli uomini, i miti.