Recensioni editoriali

Polizieschi & Mistery / Recentemente aggiunti

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

La grande esposizione

Il ritmo non è serrato ma la lettura è scorrevole e l'autrice è molto brava a rendere il clima dell'Esposizone, a trasportarci per le vie di una città in fermento, dove si lavora giorno e notte, le strade vengono lastricate e allargate, le vie illuminate, e un mondo irreale prede vita sotto gli occhi increduli degli abitanti.


Fiori sopra l'inferno

Un’italiana che scrive un thriller così è davvero un’eccezione.


Bianco letale

In Bianco letale Robert Galbraith (ma sappiamo tutti chi si cela dietro questo pseudonimo, vero?) si è davvero superato: storia molto ben articolata e curata in cui ogni passaggio, ogni personaggio (in gran numero rispetto al solito) ed ogni dettaglio, alla fine della storia, avranno la sua giusta collocazione nella scacchiera degli eventi e delle motivazioni finali.


L'altra Grace

Per quanto poco ci sia da scoprire sulla verità del caso, ciò che colpisce è la narrazione, i vuoti creati dalla realtà e la bravura incredibile di Margaret Atwood nel far appassionare il lettore che quasi s’innamora di una possibile assassina.


Il delitto del fascista Nuvola nera

Il suo stile risulta pungente e ironico (esilarante il continuo scontro dialettico con l’impiegato Curcio) ma sempre credibile e controllato. La realtà alessandrina, che l‘autore conosce bene, viene dipinta con maestria e con sarcasmo, lasciando emergere un quadro evocativo di invidiabile vividezza, all’interno del quale meritano una menzione speciale sia l’ambientazione che la caratterizzazione dei personaggi.


Un mare di silenzio

Cristina Rava ha uno stile talmente fresco e scorrevole ed è talmente brava a coinvolgere il lettore che Un mare di silenzio si legge senza fatica, con tanta voglia e in poco tempo.


Il dipinto maledetto

Il dipinto maledetto è un thriller ben costruito in cui storia e pittura traspaiono con orgoglio, regalandoci un calibrato ritratto del conviviale animo e dell’impagabile arte di Tiziano.


Il delitto del fascista Nuvola nera

Non è un caso che l’autore ambienti le sue storie nella città in cui vive facendo emergere i suoi segreti del passato, il suo lato oscuro, le ombre e i suoi misteri pertanto i personaggi hanno un peso specifico ed un’importanza rilevante, così una sapiente e puntuale ricostruzione degli eventi narrati si fonde con un giallo di altissimo livello offrendo al lettore un romanzo ricco di spunti narrativi.


Il peso della neve

Una nevicata così eccezionale e il black-out da consumi eccessivi che ne consegue sono forse riconducibili a cambiamenti climatici di cui siamo tutti responsabili?
Un singolare romanzo metaforico della distopia.


November Road

Il libro è scritto in maniera quasi perfetta: vi è un equilibro tra la parte descrittiva dei paesaggi e della società americana degli anni 60, dando uno scorcio perfetto di come doveva essere la vita in quell’epoca.


Bianco letale

Bianco Letale è quindi un giallo appassionante, ma è anche un romanzo che offre diverse chiavi di lettura e spunti di riflessione, ed in cui ogni parola può nascondere un indizio o un richiamo letterario, in un'affascinante caccia al tesoro.
Da leggere (tutta la serie, rigorosamente in ordine cronologico)!


Squadra speciale Minestrina in brodo

Nel poliziesco di Centazzo ci sono i tratti della nostra società: c’è lo sfruttamento dei clandestini, c’è il senso d’inutilità che affligge molte persone che lasciano il posto dopo tanti anni di lavoro e c’è anche la saggezza che una certa età ci regala.


Interno 11

Gianni Gardena è uno dei tanti ispettori-commissari che intasano il mercato editoriale italiano...ma è speciale e non delude con il suo tocco umano e speciale.
Sarà difficile dimenticarlo.


Joe Petrosino. Il mistero del cadavere nel barile

“Joe Petrosino”, l’appassionante libro di Salvo Toscano, è un romanzo che rispolvera storie lontane nel tempo. I personaggi hanno un forte senso del potere e la lotta alla “mafia” non sarà priva di dure e drammatiche conseguenze. Con uno slang, che mescola siciliano e inglese, tutto assume connotati di tragica realtà e ci rimanda all’incrollabile certezza che la “memoria” sia fondamentale.


Il Canaro della Magliana

Un libro che si legge senza tregua, con lampi descrittivi che ipnotizzano e rilievi investigativi che solo chi ha vissuto sul campo certi ambienti può raccontare.


L'allieva
Mangialibri : L'ALLIEVA (18 Febbraio 2019)

Alessia Gazzola non manca di originalità e valore: rifugge fin dall’inizio – e fa benissimo – dalla tentazione di una ‘intonazione’ all’americana, con i periodi franti e la continua paratassi minimalista, per accettare la sfida di un lessico piano (quando non costretto dai lemmi del dizionario di patologia medica) che, pur esibendosi simile al parlato, rifugge dal popolar-televisivo dei talk-show e dei reality.


Il sigillo di Caravaggio

Il racconto è sferzante, acceso, prosegue pagina dopo pagina ricco di aneddoti e di episodi.


November Road

November road è un romanzo profondamente americano, ricco di immagini che vediamo scorrere come se fossimo davanti al finestrino della macchina, che ci racconta della criminalità e delle sue regole (e fa leggere il delitto Kennedy sotto una nuova luce).


La confraternita della rosa nera

I thriller a sfondo esoterico-sociale in Italia non sono molto diffusi, sono piuttosto patrimonio della narrativa spagnola e americana, ma De Palo ha saputo costruire un romanzo convincente, con una trama ben congegnata, personaggi descritti con tono asciutto e ben calibrato, e uno stile scorrevole ma non banale.


L'uomo di fumo

L’autore ha saputo creare un’ambientazione in cui sembra proprio di camminare nella nebbia dei quartieri poco raccomandabili di una Londra tenebrosa, aspettandosi a ogni passo di essere aggredito.