Recensioni editoriali

Polizieschi & Mistery / Recentemente aggiunti

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

Scambiare i lupi per cani

A tratti crudo, per poi riservare improvvisamente e senza preavviso momenti di dolcezza e delicatezza, solo sporcati da una velata disperazione, lo stile di Le Corre alterna registri e stili, arrivando a permettersi uno linguaggio letterario e evocativo quando descrive la natura, (...).


Il gioco del suggeritore

Donato Carrisi, non lo si può definire solo uno scrittore di genere, i suoi libri sono quanto mai la prova di come la letteratura non possa essere classificata. Apostrofarlo semplicemente scrittore di thriller è solo pura comodità , è bensì molto altro. Scandaglia con i suoi scritti l’animo umano e fornisce spunti che dopo ore di lettura sedimentano nella mente del lettore.


La gabbia di vetro

Sullo sfondo della ‘swinging London’ degli anni ’60, un intrigante, raffinato, divertentissimo thriller intellettuale che sviscera con giocosa leggerezza e insaziabile curiosità temi come l’oppressione, la perversione, il superamento dei confini della conoscenza e i risvolti più inquietanti della passione.


La ragazza di Chagall

Narrazione storica dall’atmosfera gialla e intenso romanzo di formazione La ragazza di Chagall (Forum 2018) intreccia con ritmo incalzante vite individuali e momenti cruciali del nostro passato collettivo per approdare a un finale imprevisto e struggente, che è un atto di fiducia nella vita riscattata dall’amore, nel futuro restituito all’umanità.


La verità dell'Alligatore

Nell'esordio della saga di Marco Buratti Carlotto ha già ben chiaro il suo universo spaziale e tematico. Forse la prosa ha qualche incertezza, ma le invenzioni a livello di trama sono già efficaci.


Le vedove di Malabar Hill

“Le vedove di Malabar Hill” è molto di più di un ennesimo thriller con folklore indiano. E’ un capitolo della storia delle donne e delle difficoltà che hanno dovuto (e che devono) superare in un mondo che appartiene agli uomini.


A chi appartiene la notte

A chi appartiene la notte è un orologio di quelli con gli ingranaggi color oro elegante a vista, che si muovono delicatamente e lentamente per concederti di assaporare ogni secondo, ogni movimento e ogni conseguenza del movimento precedente. Un orologio col battito d’ali incorporato.


Delitto ad arte
MIlano Nera : Delitto ad arte (13 Novembre 2018)

(...) un linguaggio più fluido e meno singhiozzante della sua opera prima, con la capacità di cambiare registro e scenari con grande abilità e scrivendo pagine di intensa suspense.
Un buon libro per una piacevole lettura.


La vacanza ideale

La storia. Inquadra alla perfezione ciò che un libro del genere dovrebbe avere. Inizia ad essere intrigante già dai primi capitoli, ma lo fa in un modo del tutto tranquillo. Si mantiene costante fino a poco più la metà e poi esplode.


La vacanza ideale

Claire Douglas insinua ma non dice, semina indizi e spinge il lettore a raccoglierli fino alla costituizione di un quadro chiaro e unitario che lascia a bocca aperta.


Paradise City

Joe Thomas è al primo romanzo, ed esordisce con una storia che trascende il genere, potentissima, acuta, intensa, emozionante, vibrante, di fortissimo impatto dal punto di vista sociale, etico, economico, culturale, politico nell’accezione più ampia del termine, (...).


1791 -  Mozart e il violino di Lucifero

Il romanzo nasce dalla collaborazione tra Davide Livermore, regista d’opera tra i più importanti della scena internazionale, e Rosa Mogliasso, laureata in Storia e critica del cinema e autrice già di numerosi romanzi, un connubio molto ben riuscito in grado di far rivivere il teatro e la musica classica attraverso le pagine di un libro.


La zia Irene e l'anarchico Tresca

La zia Irene e l’anarchico Tresca è un romanzo coraggioso nello stile e sorprendente nel contenuto, che mescola il paradosso e l’ironia con la storia vera.


Fate il vostro gioco

Tornerà, Rocco, e noi saremo qui, con una tazzina di caffè in mano, ad aspettarlo.
Torneremo noi, da Rocco, perché Rocco è casa, è famiglia, è buio, è rabbia, è dolore.
Rocco è vita e senza lui non si può più stare.


Muri di carta

Quando un autore scrive di cose che ama e che odia, che conosce e che ammira, attraverso la penna scorrono emozioni che arrivano dirette al cuore di chi legge.


Così crudele è la fine

Come avrete compreso “Così crudele è la fine” è un romanzo emozionante e complesso, una sfida, una luce di speranza nel buio del crimine.


La vacanza ideale

L'ho letto nel giro di una mattina, grazie ad una prosa molto scorrevole e una storia tutta da scoprire. La suspense è in costante ascesa anche se non si tratta di un thriller, nel senso più puro del termine.


Uno sporco lavoro

Ancora una volta Morchio conquista per la sua scrittura morbida e tagliente allo stesso tempo, per il suo indagare l’anima di un uomo che è lo specchio di un’intera generazione e non soltanto e in questo romanzo stappa la bottiglia scolandola fino al fondo dove si era depositato il torbido dei ricordi.


La ragazza di Brooklyn

Il ritmo è serrato, il finale imprevedibile e quasi sconcertante. Un thriller psicologico che vi terrà col fiato sospeso.


La vendetta degli innocenti

Come sempre gli squarci sulla vita privata del protagonista e del suo compagno allentano la tensione drammatica e danno un senso di vita vissuta realistico e piacevole, alternati a descrizioni di ambienti e paesaggi vivide e efficaci che elevano a vera letteratura romanzi apparentemente solo commerciali e destinati ad un mercato di massa.