Recensioni editoriali

Fantascienza / Recentemente aggiunti

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

Pellegrini del sole

Due importanti temi privati, dunque: la solitudine e l’esclusione, che si vengono incontro e si specchiano dialetticamente, come alla ricerca di una soluzione interiore. Dove sta la vera distopia, allora? Nello sconvolgimento climatico o piuttosto nei destini personali di un’umanità che stenta ad accettare l’altro? Il macro-evento dell’incipiente glaciazione diventa uno spunto, un catalizzatore capace di propiziare questo incontro e questa riflessione.


Metropoli

Difficile rimanere indifferenti al grido di aiuto di Santarossa, il quale ipotizza un futuro apocalittico, distopico, privo di ogni speranza. Il testo è angosciante, devastante.


Qualcosa, là fuori

Uno dei siti italiani più autorevoli in fatto di informazione scientifica sui cambiamenti climatici, www.climalteranti.it, ha preso molto sul serio la ricostruzione letteraria di Arpaia [...].


Il lungo viaggio

Questo lavoro ha il pregio di essere un romanzo leggero e scorrevole, ben assemblato sebbene di originalità ce ne sia poca (ma questo non è necessariamente un difetto). L’opera è strutturata in modo tale che ogni capitolo sia, di fatto, un breve episodio, all’interno di una cornice più ampia rappresentata dal viaggio verso il remoto pianeta Hedra ka.


Il cosmonauta

È come se un episodio di Star Trek si fosse schiantato contro Lo scherzo di Milan Kundera. È un Solaris con tante risate e lezioni di storia.


La terra che calpestiamo

Carrasco è abile, anche nei momenti più drammatici e aberranti, a utilizzare un linguaggio pulito, lirico, pudico, ma potentissimo. Con una storia dal tempo indistinto parla anche del nostro tempo.


Altered Carbon

[...]il romanzo di Morgan è di quelli in cui ci si perde dentro senza porsi troppe domande sull’evolversi della trama, fiduciosi, complice una prosa spedita, che tutti i nodi alla fine verranno al pettine. Ed è così.


Il lungo viaggio

Simbolico, intenso, ben scritto, ricco di livelli e chiavi di lettura e d’interpretazione, avvincente, semplice, curato, si legge con estremo piacere, sia che si sia appassionati del genere fantascientifico sia che vi ci accosti solo occasionalmente, o addirittura per la prima volta.


La terra che calpestiamo

Rigettando divagazioni psicologiche o emotive, Carrasco punta verso lo schema della parabola.

C'è un rigore logico ed etico nella sua struttura metaforica. Si pensa ai romanzi distopici.

Ai vasti quadri di punizioni bibliche.


2010: Odissea Due

Con 2010 Odissea due, Arthur C. Clarke si dimostra nuovamente capace di catturare il lettore capitolo dopo capitolo, parola dopo parola, e di trasportarlo con una delicatezza ormai andata persa nello spazio più recondito, là dove ognuno vorrebbe andare, facendogli vivere, quasi in prima persona, un'esperienza unica ed ineguagliabile che non potrà dimenticare facilmente.


Ready Player One

Un regalo questo di Cline a decine di appassionati, neofiti che leggendo queste pagine si sentiranno parte del mondo descritto…

I’m Ready Player one.


Ready Player One

Avete presente quando ogni tanto nelle interviste chiedono a scrittori famosi o personaggi conosciuti quale libro vorrebbero aver scritto? Ora ho trovato la mia risposta, Ready Player One è un romanzo così complesso ma allo stesso tempo semplice da leggere, scorrevole e divertente, pieno di azione ed emozionante che vorrei averlo scritto io, anche se mai sarei in grado di farlo.


Artemis. La prima città sulla luna

La storia si presenta da subito come un ottimo giallo/thriller ricco di colpi di scena e azione. Sarà anche una città super tecnologica, ma Artemis non si fa mancare una buona dose di derelitti e
criminali.


Manoscritto trovato in una macchina del tempo abbandonata

Un racconto che è fantascienza allo stato puro, ma anche un inno alla Rivoluzione, al cambiamento della società che in quegli anni sembrava possibile e di cui proprio i giovani, come i due protagonisti della storia, sembravano dovessero essere gli attori principali.


Artemis. La prima città sulla luna

La vicenda narrata non è particolarmente complessa o articolata, tuttavia è più che sufficiente per consentire all’autore di fare ciò che davvero gli riesce meglio: scaraventarci in un mondo ostile e trascinarci per tutta la durata della narrazione in rischiose attività sull’ostile suolo lunare, in rocambolesche fughe, drammatiche lotte per la sopravvivenza, sorprendenti soluzioni tecnologiche e frastornanti colpi di scena.


Pellegrini del sole

La sinossi è forse un po’ fuorviante, chi si aspetta un libro catastrofico e avventuroso ne rimarrà deluso, è tuttavia un libro che si può apprezzare nelle tematiche e nell’originalità di affrontarle in un contesto diverso dal solito. Lo consiglio a chi anche d’inverno non ha problemi a leggere di luoghi freddi.


Ready Player One

[...] la stessa quest del personaggio si basa sulla risoluzione di enigmi e prove basate sulla conoscenza della cultura popolare degli anni ’80, che nel futuro distopico del libro assurgono a passato mitico.


Notturno digitale

Una scelta narrativa audace e ben accolta, soprattutto in un panorama narrativo nazionale piuttosto arido, che si unisce all'altra piacevole scelta di un'ambientazione squisitamente italiana.


New York 2140

[...]in alcuni tratti sicuramente risulta un po’ lento nella narrazione e un po’ troppo descrittivo (...), non risultando sicuramente di semplice lettura, ma altrettanto vero è che i significati che queste pagine si portano dietro ti fanno veramente riflettere sul significato che attribuiamo alle parole: vivere e sopravvivere.


New York 2140

Sentirete il rumore danzante delle onde appena chiuderete il libro.