Recensioni editoriali

Recentemente aggiunti

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

La galleria interiore dell'Ingegnere

La galleria interiore dell’ingegnere richiede una particolare attenzione perché approfondisce le tematiche filosofiche, culturali e politiche legate alla personalità dell’autore e descrive quanto di ispirazione pittorica sia la sua scrittura.


Il filo d'oro

Vi va di sorbirvi ancora un breve elenco in ordine di tempo?: scalpelli, bacchette, piume d’oca, grafite, pennelli, caratteri mobili di piombo, stilografiche metalliche, penne a sfera del signor Bìró, macchine da scrivere rivoluzionarie, tastiere QWERTY, bombolette spray.


Giuda

Chi vuole, in Giuda troverà mille suggestioni. Sul rebus del conflitto israelo palestinese, sul rapporto tra ebraismo e cristianesimo, sulla fedeltà a se stessi e alle proprie opinioni, ai valori della propria famiglia o della propria gente. Ma qui non ci sono soltanto tesi che si contrappongono, c’è un grande romanzo.


Lei non sa chi ero io!

Lei non sa chi ero io è un veloce assaggio della genesi di buona parte dei comportamenti peggiori della nostra classe dirigente. Per raccontarlo Filippo Maria Battaglia ha spulciato numerose testate dell’epoca, scorrendo tra le cronache dei quotidiani e dei periodici di tutti gli schieramenti, ma anche di tanti atti parlamentari e diversi saggi.


Mare d'inverno

Mare d’Inverno è un romanzo che nasce come omaggio all’amicizia femminile, dal retrogusto dolce amaro: di sicuro contiene inquietudini e malinconie che tutte possiamo condividere con le protagoniste, ma che vengono raccontate in modo molto morbido, ironico e lieve.


Da qui all'eternità

Chi scrive diffida dei risvolti di copertina dei libri: spesso sono enfatici, esagerano. Nel caso di questo libro (che Rizzo se lo sia scritto da solo il risvolto?) coincide esattamente («è conforme», come direbbe il suo amico Gian Antonio Stella con cui ha scritto il memorabile La Casta ) con il contenuto delle 200 pagine che precedono la morale finale.


Forte e sottile è il mio canto

E’ un’autobiografia ricca di pathos e densa di speranza.


Un animo d'inverno

L’ultima fatica letteraria di Laura Kasischke, Un animo d’inverno, è un romanzo pregevolmente scarno: scarno di personaggi e colpi di scena – fatta eccezione per il finale –, scarno di intrecci narrativi complessi. Di contro, è un groviglio di ricordi, [...].


Mr. Selfridge

Zola racconta l’invenzione della Fiera del Bianco, e la frenesia delle clienti che si strappano di mano gli articoli in saldo. Harry Gordon Selfridge inventa tutto il resto.


La figlia del fuorilegge

[...]la scrittrice porta il lettore alla scoperta del Messico più profondo, che di solito viene rappresentato come un Far West dove la legge è impotente. Maria Venegas, invece ce lo racconta indagando senza tregua sulle ragioni di tutto questo, senza lasciarsi affascinare da facili spiegazioni e, alla fine, senza giudicare questa terra tormentata [...].


Congo

Questo libro è straordinario nel descrivere i passaggi che esistono tra la scoperta di una ricchezza e la distruzione della vita. [...] Ma la vera forza è che fa parlare persone, molto spesso sconosciute, le cui esperienze di vita sono fondamentali per conoscere e comprendere non solo il Congo e l’Africa, ma anche il ruolo dell’Europa.


Un giorno perfetto per uccidere

Il romanzo di Mario Mazzanti è davvero forte: personaggi, scene e descrizioni non si limitano ad informare il lettore, ma lo coinvolgono in una sequenza rapida di eventi che invogliano a leggerlo in pochissimo tempo.


Il caso Piegari

Il caso Piegari. Attualità di una vecchia sconfitta prende avvio quasi per caso, per merito di un giovane studioso del Gruppo Gramsci che incontrando Ermanno Rea lo porta nuovamente a buttare un occhio sui vecchi documenti raccolti per Mistero napoletano.


Giuda

Oz, attraverso le voci e i silenzi dei suoi personaggi, mette in scena una specie di thriller esistenziale e ideologico: [...].


Tommaso sa le stelle

Tommaso sa le stelle è un romanzo anticonformista e coraggioso. Trentaquattro capitoli brevi che sono come piccoli tableau vivant, scene vive e colorate che compongono ciascuno una trama essenziale, quasi scarna e al tempo stesso ricca di emozioni da decodificare.


Da qui all'eternità

Lui non strilla. Non spara bombe. Non manda a quel paese nessuno. Ma osa dire cose che pochi osano. Il fatto che sia un vero giornalista è dimostrato dal fatto che ha più nemici che amici.


Il silenzio di un batter d'ali

Sara Tessa spiattella nelle pagine del suo romanzo quei pensieri reconditi, a tratti perversi, a volte alimentati da una passione incolmabile, che tutti noi, uomini e donne, proviamo di fronte ai nostri partner o alle persone con cui ci relazioniamo.


Gala Cox

[...]una serie di tematiche di fondo, vicende e pensieri, facilmente riscontrabili nella quotidianità umana.


La valle delle meraviglie

Una storia epica, travolgente e raffinata capace di affrontare con intensità grandi temi e di trasportare il lettore nell’atmosfera di Shanghai all’inizio del XX secolo, documentata dal punto di vista storico con estrema precisione.


L'assassino non sa scrivere

Per chi ama le fiabe (che se sono buone, son sempre nere, si sa) e va a caccia di narratori autentici.