Recensioni editoriali

Data di pubblicazione

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

Il Quaderno

Ci sono ricordi commoventi, ma anche momenti che andrebbero dimenticati. Ironia e schiettezza attraverso una scrittura fluida, sono questi gli ingredienti del libro Il quaderno di Josè Saramago, che non tralascia niente degli episodi che non andrebbero dimenticati di questi ultimi anni.


La donna giusta

Le confessioni dei quattro personaggi spogliano il mondo dalle sue tinte consolatorie.


L'artista dei veleni

Un’atmosfera cupa in una San Francisco piovosa fredda e buia nonostante le feste natalizie, che ben si addice alla complessa trama che ha intessuto Jonathan Moore, oltre che scrittore procuratore legale [...].


Il valzer degli alberi e del cielo

Jean-Michel Guenassia ritorna con quest’opera ai livelli magistrali de Il Club degli incorreggibili ottimisti, che gli era valso il Goncourt des Lycéens, e produce un capolavoro assoluto, in cui la vena creativa si fonde con una accuratissima ricostruzione documentale che svela il grande mistero della morte di Van Gogh, [...].


Questo minuscolo, inutile cuore

Questo minuscolo, inutile cuore è un’opera godibile, a metà tra la commedia e il romanzo d’amore, ottimo per allenare la mente e fantasticare assieme ai personaggi!


Onorato

L’esperienza balzacchiana è mistica, oserei dire, perché Onorato non smette mai di credere nell’aldilà delle cose, che si vestono, sotto i suoi occhi meravigliosi e formidabili, di quella limpidezza arcana, avventurosa, rinascimentale e totale che egli tutta la vita cercò di donare alla sua propria esistenza.


Chiamalo sonno

Chiamalo sonno è indubbiamente un capolavoro, uno di quei libri che, come diceva Manganelli, contengono tutti i libri.


Zuleika apre gli occhi

Sul paradosso della felicità possibile in una particella dello sterminato Gulag, nell’assenza di libertà, si fonda il libro in cui qualcuno ha voluto scorgere una “variante light” della grande letteratura concentrazionaria russa.


Tempi selvaggi

“Tempi selvaggi” è un page-turner di classe. Fitto di personaggi, di storie, di flash su un paese selvaggio come i tempi del romanzo.


Gli ultimi giorni di Mandel'stam

Un libro particolare, dalla scrittura intensa in cui si è subito coinvolti grazie a una prosa che ha la forza della poesia, tanto che questo breve romanzo appare quasi come un poema in prosa appunto, visionario e realistico assieme nel ricostruire la fine in un gulag siberiano nella Russia di Stalin e, come a ritroso, la vita di uno dei grandi poeti del Novecento, Osip Madel'stam.


Le mamme ribelli non hanno paura

Una lettura veloce, con uno stile fresco, ironico, divertente, mai banale e soprattutto mai noioso: vi ritroverete a divorare questo libro e pagina dopo pagina non solo vi sentirete parte della vita di Giada e Mia, ma vi verrà voglia di scrivere all'autrice e dirle 3grazie di cuore, continua così!"


Una famiglia quasi felice

La Prowse ha una scrittura molto diretta: brutale in alcuni punti, tenera e delicata in altri. Tutto il romanzo è una serie di luci e ombre che si trovano in equilibrio perfetto.


Il gioco dei regni

Libri buoni e dolci, come la ninna nanna serale, libri che immaginano la vita, che la sostengono, che la accolgono e la custodiscono.
Ci sono libri che vanno letti con il fiato sospeso, per non disturbare troppo con la nostra veemenza di lettore.


Sottovento e sopravvento

Pianeti e Sfere Celesti, ruotanti sotto il governo di divinità greche e celtiche, scandiscono gli eventi in un susseguirsi anche di colpi di scena che il Narratore inanella in una sapiente teoria all’apparenza soltanto fantastica e invece, proprio in virtù di questo, totalmente reale… o Regale.


Austerlitz

Austerlitz si presenta come un incessante flusso di coscienza ed assume la forma di una serie di digressioni incasellate l'una nell'altra, espressioni di una mente complessa e sofisticata formatasi sulle macerie di un trauma infantile fortemente represso.


La frontiera scomparsa

[...] ciò che più è bello e che più colpisce è il tono ironico e la serenità del racconto, i quali ci raccontano come non sempre sono le esperienze a renderci grandi uomini, ma è il modo in cui le affrontiamo.


La casa sull'isola

Catherine Banner sa il fatto suo e ci propone un romanzo indimenticabile, una ricca e corposa saga famigliare che appassiona e dalla quale staccarsi è difficile.


Un'invincibile estate

[...] è uno spaccato delle condizioni del proletariato messinese in epoca recente; presentato come “romanzo di formazione”, si direbbe piuttosto un “romanzo di transizione”: i personaggi sembrano guidati dall'improbabilità, dalla pura contingenza e dalla casualità, vengono rappresentati in un momento di passaggio che rovescia le loro sorti, o le inverte, quasi contro la loro volontà.


La giornata del naso rosso

Irma, la protagonista del romanzo di Rimminen, è una sorta di antieroe emarginato, personaggio centrale dell'arte finlandese fin dal XIX secolo. In questo suo aspetto, ricorda molto i protagonisti dei film di Aki Kaurismäki. Rimminen, però, reinterpreta in maniera convincente questo ruolo tradizionale [...].


A bocca chiusa

Il libro è pieno di odio e per questo a tratti fa un po’ paura, ci soffoca, ma nel modo giusto.