Recensioni editoriali

Recentemente aggiunti / Questo mese

Ordina

Recentemente aggiunti

Data di pubblicazione

 

Periodo

Sempre

Questo mese

Questa settimana

 

Categories

Tutto

Romanzo

Polizieschi & Mistery

Thrillers

Fantasy

Fantascienza

Biografie & Autobiografie

C'era una volta a New York

L’autrice sceglie una prosa semplice, scorrevole, diretta e molto dialogata con una narrazione in terza persona (che personalmente mi ha ricordato i romanzi classici) che permette al lettore di essere catapultato nella vicenda, come se fosse anch’egli un passeggero della nave.


La nuova mappa dell'amore

Abi Oliver ha saputo creare un mix di personaggi interessanti, ognuno con tante sfacettature divertenti e nei quali è stato davvero semplice immedesimarsi.


Bellezza selvaggia

È un romanzo fitto di mistero come il sottobosco fiabesco o il giardino stesso che le Nomeolvides hanno creato in oltre un secolo di permanenza nella tenuta dei Briar; a tratti è inquietante e ricco di suspense, in altri momenti deliziosamente delicato e pregno d’amore.


Un uomo in fuga

David Guss ha anche approfondito l’indagine psicologica su questo giovane ufficiale inglese, che prima della guerra era brillante avvocato e appassionato e capace alpinista: due aspetti che diedero ad Alastair Cram la duttilità mentale e la capacità di restare da solo e badare a se stesso, indispensabili per chi intendesse diventare un “fuggitivo da record”».


Scambiare i lupi per cani

A tratti crudo, per poi riservare improvvisamente e senza preavviso momenti di dolcezza e delicatezza, solo sporcati da una velata disperazione, lo stile di Le Corre alterna registri e stili, arrivando a permettersi uno linguaggio letterario e evocativo quando descrive la natura, (...).


Falso Natale

Non è un libro che ha come obiettivo di renderci antipatico il Natale e non è nemmeno un modo per indebolire l’incanto natalizio che questo periodo porta con sé. È piuttosto uno strumento per festeggiare e sognare in modo più consapevole.


I giorni della follia

Una prosa fresca, appassionata, mai ridondante, costantemente volta a descrivere, oltre che le vicende, i sentimenti e le conflittualità di personaggi che appaiono, di capitolo in capitolo, sempre diversi (talvolta ai loro stessi occhi) da come erano sembrati.


Il gioco del suggeritore

Donato Carrisi, non lo si può definire solo uno scrittore di genere, i suoi libri sono quanto mai la prova di come la letteratura non possa essere classificata. Apostrofarlo semplicemente scrittore di thriller è solo pura comodità , è bensì molto altro. Scandaglia con i suoi scritti l’animo umano e fornisce spunti che dopo ore di lettura sedimentano nella mente del lettore.


Io uccido
Mangialibri : IO UCCIDO (10 Dicembre 2018)

A distanza di qualche anno possiamo dimenticare il “caso Faletti” e rendere giustizia alla sua opera per quello che è: un libro di genere di eccellente livello, che spinge avanti la pallina della tensione come se giocasse a flipper con noi lettori e alla fine vince la partita con nostra piena soddisfazione.


Cristalli sognanti

Il fascino di tanti romanzi e racconti di questo autore sta proprio nel saper descrivere il mondo visto attraverso gli occhi di persone rifiutate, fragili ma incredibilmente ricche in gentilezza e umanità, che anelano a essere accettate dai "normali" ma che spesso trovano consolazione solo presso i loro simili.


La gabbia di vetro

Sullo sfondo della ‘swinging London’ degli anni ’60, un intrigante, raffinato, divertentissimo thriller intellettuale che sviscera con giocosa leggerezza e insaziabile curiosità temi come l’oppressione, la perversione, il superamento dei confini della conoscenza e i risvolti più inquietanti della passione.


Gli amici silenziosi

Gli amici silenziosi è un romanzo che vi entrerà sotto pelle, vi sconvolgerà e vi ingannerà, (...).


La Superba

Il punto di osservazione di Pfeijffer, lui stesso un corpo estraneo in città, permette di presentare queste vicende in una prospettiva originale.


M. Il figlio del secolo

Alla luce di queste considerazioni si può dire che M sia, oltre che un romanzo-documentario, una sorta di romanzo-serie. È necessario però insistere sulla prima e fondamentale etichettatura: M è anzitutto un romanzo ben strutturato, ideato per reggere il peso specifico del progetto.


La chimica della morte

Esordio per una saga thriller che ha già le stimmate della grandezza: un protagonista 'umano, troppo umano', un'ambientazione rurale decisamente originale, e in questa prima agghiacciante avventura un killer così orribilmente normale da gelare il sangue.


Il talento del crimine

Ne “Il talento del crimine” Jill Dawson usa in maniera sapiente la sua scrittura fluida e comunicativa, in modo da dare al lettore un sentore strisciante di pericolo, di tragedia imminente e incontrollabile.


Crepuscolo

Con una prosa sensazionale, potente, magnifica Gay medita sulle umane sorti e sulla condizione di sempiterno precariato della nostra vita: da non perdere.


L’Anonimo lombardo

L' Anonimo lombardo è un libro di tentazioni amorose e letterarie praticate senza risparmio, eppure con una determinazione calcolata. E' un vispo e sincero autoritratto mascherato, o mi sbaglio? Comunque sia, anche per questo sospetto vale la gustosa pena di leggerlo. Con un altro sospetto: che sopravvivrà.


La ragazza di Chagall

Narrazione storica dall’atmosfera gialla e intenso romanzo di formazione La ragazza di Chagall (Forum 2018) intreccia con ritmo incalzante vite individuali e momenti cruciali del nostro passato collettivo per approdare a un finale imprevisto e struggente, che è un atto di fiducia nella vita riscattata dall’amore, nel futuro restituito all’umanità.


Primula della sera
Nigrizia : PRIMULA DELLA SERA (07 Dicembre 2018)

La vita è un distillato di sofferenze. Saperla raccontare senza annoiare e anzi strappando spesso il sorriso al lettore, incuriosendolo e inducendolo a fermarsi sulla vicenda anche quando sembra non trovare vie d’uscita narrative, è un’operazione che non riesce a molti.